Ecografia Renale e delle Vie Escretrici - Maiormed
L'ambulatorio polispecialistico di Roma. Maiormed è una struttura ambulatoriale dotata di personale specializzato e macchinari all’avanguardia per diagnosi e visite specialistiche.
16749
page-template-default,page,page-id-16749,page-child,parent-pageid-16611,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

Ecografia Renale e delle Vie Escretrici

Ecografia Renale e delle Vie Escretrici

L’ecografia renale e delle vie escretrici è una tecnica di diagnostica per immagini, indolore, non invasiva, ripetibile, che tende ad ottenere immagini dei reni, degli ureteri (quando sono dilatati per urostasi) e della vescica, attraverso l’uso di sonde che emettono ultrasuoni.

L’ecografia del rene e delle vie escretrici mira ad ottenere informazioni in merito alle patologie renali, ureterali e vescicali.

Contemporaneamente con la tecnica doppler associata all’ecografia si possono valutare i flussi vascolari  normali o patologici della circolazione renale, grazie anche all’ausilio degli indici flussimetrici quale l’IR (indice di resistenza o di impedenza intra-arteriosa renale).

 Quando fare l’Ecografia del Rene e delle Vie Escretrici?

L’ecografia renale e delle vie escretrici è indicata nei seguenti casi:

  • Comparsa di colica renale.
  • Comparsa di ipertensione arteriosa di difficile trattamento farmacologico.
  • Comparsa di sindrome nefritica/nefrosica.
  • Comparsa di disuria (difficoltà ad urinare), stranguria (dolore ad urinare), ematuria (sangue nelle urine).
  • Sospetto clinico di patologia neoplastica del rene e/o delle vie escretrici urinarie.
  • Ritenzione urinaria acuta e/o cronica – incontinenza.
  • Follow up della patologia litiasica renale (calcoli urinari).
  • Follow up della patologia benigna del rene o dopo terapia per i.v.u. (infezioni vie urinarie).
  • Follow up nei pazienti diabetici.
  • Follow up nei pazienti con ipertensione arteriosa.
  • Follow up nella patologia neoplastica dell’apparato urinario.

Quale preparazione effettuare?

L’esame ecografico del rene prevede un’adeguata preparazione e precisamente:

  • Due giorni prima dell’indagine, dieta leggera con abolizione del latte e derivati, delle verdure e degli alimenti fermentanti in genere (formaggi – insaccati – legumi).
  • La sera antecedente l’esame effettuare un pasto leggero.
  • Prima dell’esame non è strettamente necessario un digiuno, anche se è consigliabile eseguirlo per ridurre al minimo il meteorismo intestinale.
  • Non urinare almeno un ora prima dell’esame e se non si avesse ancora lo stimolo minzionale (unico segnale di vescica piena), sarà possibile accelerare in precedenza il riempimento della vescica bevendo lentamente qualsiasi bevanda non alcoolica.

Esami Precedenti e Quesito Clinico

Al momento dell’esame, il Paziente deve portare in visione gli esami effettuati in precedenza per lo stesso problema clinico, utili per accertare la diagnosi e per valutarne le eventuali evoluzioni nel tempo. E’ necessario stabilire l’appropriatezza dell’esame in funzione della diagnosi già accertata o presunta determinata dai disturbi lamentati. Solo la precisa conoscenza del Quesito Clinico consentirà al Medico Specialista di raggiungere risposte clinicamente valide e risolutive.

Chiama Ora